Trattamenti psichiatrici per disturbo ADHD in aumento in Italia

Perchè il numero di bambini con diagnosi di ADHD e sottoposti a trattamenti con potenti psicofarmaci sta aumentando in Italia?

Il rapido aumento delle diagnosi di ADHD (Sindrome da deficit dell’attenzione e iperattività) si è avuto quando la CIBA GEIGY ha finanziato il CHADD americano, cioè l’associazione dei familiari di bambini e adulti ADHD, allo scopo di promuovere questa sindrome fittizia come una malattia vera e propria.
La CIBA GEIGY ha finanziato l’associazione fornendo informazioni false dal punto di vista scientifico, facendo credere ai familiari dei bambini che l’ADHD fosse una sindrome organica da trattare con gli psicofarmaci.
In Italia l’analogo del CHAAD e cioè l’AIFA (Associazione Italiana Famiglie ADHD) è finanziata dalla ELI LILLY.
La domanda che sorge: è corretto dal punto di vista etico che una multinazionale del farmaco finanzi un’associazione di familiari di bambini?

Traduzione del post in link: http://www.add-adhd.org/ritalin_CHADD_A.D.D.html?fbclid=IwAR2vLhGbNAyGu2xsR11pUUwnJr9q7tABTnpt3k-0BHPM3dhLZTBHcKR7OE8

“LA STORIA DEL CHADD (CH.A.D.D.), della CIBA-GEIGY (ora Novartis) e del RITALIN.
DISTURBO DA DEFICIT DELL’ATTENZIONE: UNA DIAGNOSI DUBBIA?

Il CHADD, bambini e gli adulti con disturbo d’attenzione / deficit di iperattività, fu fondato nel 1987.

Molte fonti affidabili riportano che il CHADD è stato fondato dalla CIBA-GEIGY (ora Novartis), l’originale produttrice del RITALIN, il famoso farmaco per il trattamento dell’ADD e ADHD.

Come dal PBS Merrow Report del 1995 sotto riportato, il CHADD ha istituito una storia di distribuzione di INFORMAZIONI FUORVIANTI a centinaia di migliaia di genitori e insegnanti per esagerare i benefici della terapia farmacologica, tra cui il RITALIN.

I risultati: un aumento del 500% del numero di bambini etichettati e medicati con Ritalin per il disturbo di ADD-ADHD dal 1990-1995 [successivamente, un aumento del 700% è stato riportato nel 1998 da Lawrence H. Diller, MD, autore di Running on Ritalin] .

Il Merrow Report sul CHADD, a suo tempo, produsse i seguenti risultati:

la Drug Enforcement Administration ha bloccato i tentativi del CHADD per ammorbidire i controlli sul Ritalin,

il Dipartimento dell’Istruzione statunitense ha acquisito i video che il Merrow Report aveva scoperto essere stati presi dalla direzione del CHADD e il CHADD perse migliaia di membri;
secondo il Newsweek, 200 famiglie uscirono dal Queens, nella sola sezione di NY.

Questo avvenne nel 1995. Chi ricorda le controversie che circondano la nascita e lo scopo del CHADD oggi?

The History of CHADD (CH.A.D.D.),
Ciba-Geigy (now, Novartis) and Ritalin
Attention Deficit Disorder: A Dubious Diagnosis?

Children and Adults with Attention-Deficit/Hyperactivity Disorder (CHADD) was founded in 1987. Many reputable sources have reported that CHADD was founded by CIBA-GEIGY (now Novartis), the original maker of the popular A.D.D. drug Ritalin. As the 1995 PBS Merrow Report below details, CHADD established a history of distributing misleading information to hundreds of thousands of parents and teachers to exaggerate the benefits of drug therapy, including Ritalin.
The results: a 500% increase in the number of children labeled and medicated with Ritalin for ADD-ADHD from 1990-1995 [later, a 700% increase was reported in 1998 by Lawrence H. Diller, M.D., author of Running on Ritalin].

The Merrow Report on CHADD also produced results in its time: the Drug Enforcement Administration put a stop to CHADD’s efforts to relax controls on Ritalin, the US Department of Education withdrew videos that the Merrow report discovered had been taken over by CHADD’s leadership, and CHADD lost thousands of members; according to Newsweek, 200 families dropped out of the Queens, NY Chapter alone.

That was 1995. Who remembers the controversy surrounding CHADD’s inception and purpose TODAY?

AVVISO PER IL LETTORE: tutti gli articoli presenti su questo sito, non vengono realizzati da alcun nostro autore (ad eccezione degli articoli sotto la categoria “storytelling”. Ci limitiamo nel riportare su questo sito, materiale informativo reperito in rete citando la fonte di provenienza. Avvisiamo quindi il lettore nel valutare con distacco le informazioni qui reperibili in quanto non possiamo garantire la veridicità delle informazioni riguardo le fonti di provenienza.

Lascia un commento