Gli antipsicotici andrebbero limitati al controllo dei momenti di psicosi acuta e andrebbero evitati i trattamenti a lungo termine perché aumentano il rischio di ricadute, di discinesia e atrofia cerebrale

Il ricercatore Robin Murray riconosce i suoi errori nella comprensione della schizofrenia. In un nuovo articolo, pubblicato su Schizophrenia Bulletin, lo psichiatra Sir Robin Murray riflette sulla storia della ricerca sulla schizofrenia e sugli errori commessi. Murray, professore all’Istituto di Psichiatria, Psicologia e Neuroscienze a Londra, afferma di aver ignorato per troppo tempo i fattori sociali …

Continua a leggere …Gli antipsicotici andrebbero limitati al controllo dei momenti di psicosi acuta e andrebbero evitati i trattamenti a lungo termine perché aumentano il rischio di ricadute, di discinesia e atrofia cerebrale

Uso di neurolettici e antipsicotici: deve essere riconsiderata l’efficacia?

Nel video lo psichiatra Giuseppe Tibaldi, tra le altre cose, parla dei NEUROLETTICI o ANTIPSICOTICI affermando che il loro uso deve essere riconsiderato. Da uno studio randomizzato e controllato della durata di 7 anni si è visto infatti che il gruppo in cui l’uso degli antipsicotici veniva ridotto e sospeso aveva una percentuale di guarigione …

Continua a leggere …Uso di neurolettici e antipsicotici: deve essere riconsiderata l’efficacia?

Gli antipsicotici o neurolettici inducono atrofia del cervello nei bambini

Secondo uno studio condotto da un gruppo di psichiatri australiani, i farmaci antipsicotici, sempre più spesso prescritti ai bambini e ai giovanissimi per comuni problemi di comportamento, possono restringere il cervello e causare menomazioni mentali permanenti. Inoltre, i potenti medicinali possono anche impedire la normale crescita cerebrale. Articolo redatto e pubblicato da: Socialfarma AVVISO PER …

Continua a leggere …Gli antipsicotici o neurolettici inducono atrofia del cervello nei bambini