Gli antipsicotici possono aumentare il disturbo ossessivo compulsivo

Studio del 2016. Sono chiaramente implicati tutti gli antipsicotici : OLANZAPINA; RISPERIDONE; CLOZAPINA; ecc..

” Poiché i farmaci antipsicotici sono principalmente antagonisti del recettore della dopamina, possono esacerbare il DOC. Sebbene gli antipsicotici tipici (o di prima generazione) abbiano una maggiore selettività del recettore della dopamina, l’OCD antipsicotico indotto è più comunemente visto in pazienti che assumono antipsicotici atipici (di seconda generazione) (ad esempio clozapina, olanzapina, risperidone) .2 In uno studio, trattato con clozapina i pazienti con schizofrenia avevano un’incidenza DECD pari al 20-28% a livello nazionale.

Esacerbazioni di sintomi OCD esistenti si sono verificati nel 18% della popolazione.6 La prevalenza di OCD indotto da olanzapina variava dall’11 al 20%. Risperidone ha avuto una prevalenza di CDO pari al 3,4% de novo; tuttavia, rappresentava circa il 33% degli OCD indotti da antipsicotici in uno studio separato.7 Gli studi su quetiapina, ziprasidone e aripiprazolo non hanno ancora trovato una connessione significativa con OCD.2,8

Inizialmente, gli OCS erano difficili da differenziare dai sintomi schizofrenici positivi di un paziente (ad esempio delusioni). A volte, poiché i pazienti possono esagerare il loro bisogno di rispettare la loro risposta compulsiva, può essere interpretato come una risposta a una credenza schizofrenica delirante. Di conseguenza, l’OCD non è stato né esaminato né scoperto nei pazienti.

Nonostante le somiglianze tra delusioni schizofreniche e comportamenti ossessivo-compulsivi, possono essere differenziati in base al loro grado di convinzione, contenuto del pensiero e origine del pensiero percepito. In generale, i pazienti con DOC presentano alcune nozioni sulle loro ossessioni e sanno di avere un problema interno. Questi pazienti hanno anche maggiori probabilità di ammettere che i loro pensieri sono piuttosto esagerati (anche se realistici).

Tuttavia, i pazienti deliranti credono che i loro impulsi abbiano un’origine esterna e questi pazienti sono altamente convinti che la loro malattia non sia responsabile dei loro pensieri bizzarri.2 Nel DSM-IV, usando una definizione rigorosa di DOC, c’era un’incidenza del 3%, ma quando i criteri sono stati rilassati all’OCS, l’incidenza nei pazienti con schizofrenia trattati con antipsicotici atipici è aumentata a circa il 21% (e il 12,4% è stato considerato correlato agli antipsicotici).

ARTICOLO ORIGINALE COMPLETO: https://rhochistj.org

AVVISO PER IL LETTORE: tutti gli articoli presenti su questo sito, non vengono realizzati da alcun nostro autore (ad eccezione degli articoli sotto la categoria “storytelling”. Ci limitiamo nel riportare su questo sito, materiale informativo reperito in rete citando la fonte di provenienza. Avvisiamo quindi il lettore nel valutare con distacco le informazioni qui reperibili in quanto non possiamo garantire la veridicità delle informazioni riguardo le fonti di provenienza.

Lascia un commento