GIORNO 286: libero

La cosa più difficile e complicata che abbia mai provato in tutta la mia vita, non è stato lasciare andare le persone dopo che se ne sono andate da questa vita.

È lasciare andare le persone per la loro strada dopo esser totalmente certo di aver fatto tutto quanto mi era possibile fare per aiutarle, senza il minimo dubbio e la minima riserva o ipotesi d’altro, nonostante siano ancora su questa terra.

Questo è l’unico modo che conosco per dare significato e dignità a tanti, troppi sacrifici. Miei e di chi mi è vicino.

Da oggi in poi sei un uomo libero Apollo. Libero di iniziare a comprendere per davvero, chi e che cosa conta di più per te in questo momento.

Ti dirò anche questo, a voce, perché con te non ho mai avuto filtri come in tante altre occasioni particolarmente difficili.

Abbiamo trovato insieme la strada che desideravi da molto tempo.

Sono stato la tua voce quando tu avevi paura di parlare.

Sono stato i tuoi occhi, quando tu sognavi ma avevi paura di far vedere cosa vedevi.

Buona fortuna Apollo. Se ti siamo stati veramente d’aiuto, arriverai alle persone con una potenza tale da metterle in crisi senza nemmeno dover aprire bocca.

Lascia un commento